sabato 22 settembre 2012

Ascoltati: Down - Down IV Part I, The Purple EP (2012)

Chitarre grasse e sudate per tutti.



Etichetta: Roadrunner Records
Nazione: USA
Versione: Digitale


Nel 1995 i Down, formati da membri di Pantera (Phil Anselmo e Rex Brown), Corrosion of Conformity (Pepper Keenan) e Crowbar (Jimmy Bower e Kirk Windstein) diedero alla luce lo stupefacente album d'esordio NOLA, un'inno d'amore incondizionato rivolto ai maestri del doom metal tradizionale, modernizzato nel sound generale ma carico delle stesse atmosfere torbide e funeree. Dopo 17 anni e due ottimi album alle spalle (Down II: A Bustle in Your Hedgerow del 2002 e Down III: Over the Under del 2007) il combo statunitense torna con il primo di una serie di quattro EP ed ogni dubbio viene immediatamente fugato. The Purple EP offre la solita colata bollente di chitarre obese e lorde, ritmiche corpose e vocalizzi ruvidi ma melodici. I brani proseguono possenti, carichi di partiture monolitiche rotonde, compatte nel loro evolversi, forse questa volta in maniera sin troppo eccessiva. Nonostante tutto risulti minuziosamente rifinito e lavorato, mancano i guizzi di genialità inaspettati ed originali, quelli da eccitazione turgida istantanea, presenti in grande quantità nei precedenti lavori ma tragicamente latitanti in questa release (ad eccezione della bellissima Misfortune Teller, gioiellino realmente ispirato ed esaltante). L'insieme si lascia ascoltare con piacere, ma scivola via troppo velocemente, cedendo il passo ad una pericolosa, subdola sensazione di noia dilagante. 
Confezionato con rodata professionalità, Down IV Part I - The Purple EP risulta privo dell'anima dannata, ma estremamente affascinante, che ha reso grandi i Down, rivelandosi un mezzo passo falso  che alla fine, diciamolo, ci può anche stare, e che cazzo! 



Down "Misfortune Teller"


Post precedente nella sezione Ascoltati: Meniscus - War of Currents (2011)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...