venerdì 27 maggio 2016

Barbagamer Special: Richard Matheson (2 di 9)


Nove anni di racconti.

Prosegue il viaggio nei primi anni letterari di Richard Matheson, anni di grande fermento creativo. Il numero di racconti brevi aumenta e la qualità non manca.

Buona lettura e vi aspetto tra tre settimane per la terza parte (forze oscure mi vietano di rispettare le scadenze, forze malevoli).





Parte 2 di 9
1951



Figlio di sangue
Titolo originale: Blood Son

Jules, diverso ed inquietante.
Racconto breve che affronta con originalità una tematica classica dell'orrore. Il ragazzino protagonista delle vicende è una figura grottesca e triste, ma mai dare nulla per scontato con Matheson, mai.
Divertente e intrigante.

-

L'abito fa il monaco
Titolo originale: Clothes Make the Man

Storie assurde tra alcool e party.
L'umorismo è un ingrediente difficile da dosare, soprattutto all'interno del genere fantastico. Lo scrittore americano ne gestisce la giusta quantità con maestria, senza sbilanciarsi e le risate sono garantite. Solito finale inaspettato.

-

Il vestito di seta bianca
Titolo originale: Dress of White Silk

Di nuovo un bambino (in questo caso bambina) e di nuovo una storia horror.
Questo racconto genera sincera ansia, vissuto attraverso gli occhi della protagonista. La tensione è continua, estenuante, ammaliante. Si legge con voracità.

-

Occhi di sceriffo
Titolo originale: Gunsight

Nel West, avere problemi di vista può rivelarsi pericoloso.
Matheson stupisce con un'ambientazione western standard ma funzionale alle vicende che vanno dipanandosi. Personaggi tratteggiati velocemente ma credibili e non grotteschi, ritmo serrato e anche queste pagine volano via.

-

Le montagne della mente
Titolo originale: Mountains of the Mind

Un bizzarro esperimento nasconde una realtà ben diversa.
Eccezionale, coinvolgente e intrigante. Arrivati alla fine si sente il bisogno d'approfondire, di saperne di più. Uno dei miei racconti preferiti. Ah, non fatene parola con il vostro parente politico, seguace fedele del Sacro Movimento delle Cinque Stelle (di Hokuto). Potrebbe urlare allo SKANTALOH!!!

-

Ritorno
Titolo originale: Return

Amore e viaggi nel tempo.
Racconto molto intenso e toccante, narrato con il solito stile scorrevole che non perdona. Bellissimo.

-

La cosa
Titolo originale: The Thing

L'evoluzione scientifica richiede molti sacrifici.
La scienza, la politica, l'evoluzione, il sistema non rischiano di privarci delle cose che ci rendono umani? Nel 1951 Matheson si è posto la stessa domanda e "La cosa" non lascia troppi dubbi sui suoi, condivisibili ed attuali, dubbi.

-

Dai canali
Titolo originale: Through Channels

Televisione immonda.
Il fantastico si mescola alla critica sociale, in questo racconto brevissimo ed elegantemente sarcastico.

-

Guerra di streghe
Titolo originale: Witch War

Una guerra a colpi di stregoneria.
Leggendo "Guerra di streghe" ci si sente improvvisamente calati in un manga giapponese di quelli tutto magia e sbudellamenti, azione e crudeltà. Molto divertente e indubbiamente originale.



Trovate questi racconti all'interno del primo volume dedicato all'autore americano.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...